Nasce il progetto "L'inclusione è un consiglio.. della classe" rivolto alle scuole secondarie di primo e di secondo grado di Volterra

"Abbiamo deciso - dichiarano Viola Luti, assessora all'Istruzione del Comune di Volterra e Manuel Impellizzeri, consigliere con delega alle Politiche sociali e Inclusione - di realizzare il progetto "L'inclusione Ŕ un consiglio.. della classe", un bando rivolto alle studentesse e agli studenti per raccogliere idee e progetti su possibili percorsi di inclusione da realizzare negli istituti di Volterra. I giovani, infatti, - continuano Luti e Impellizzeri - sono spesso protagonisti di azioni che denotano sensibilitÓ e attenzione alle fragilitÓ e sono in grado di instaurare rapporti basati sul confronto e sul rispetto reciproco. Riconoscendo l'importanza dei percorsi inclusivi e il ruolo fondamentale della scuola nella lotta al disagio e alle diverse forme di discriminazione, - concludono Luti e Impellizzeri - vogliamo raccogliere le proposte delle nuove generazioni per provare a realizzarle in modo da facilitare la promozione di pratiche che possano costituire un esempio per le generazioni future e possano essere un importante momento di riflessione per tutti noi. Per ciascun istituto mettiamo a disposizione 700 euro come premio e contributo per la realizzazione e attivazione della buona pratica vincitrice".
I tre progetti finalisti saranno scelti da un'apposita commissione formata da docenti scolastici degli ordini ammessi.
Questa iniziativa, rivolta atutte alle scuole secondarie di primo e secondo grado di Volterra, prende spunto dalla premiazione, avvenuta lo scorso giugno nella sala del Consiglio di Palazzo dei Priori, della classe 5BS indirizzo Alberghiero dell'Istituto Niccolini.