Volterra promuove il turismo inclusivo

 

Sarà sottoscritta una lettera d'intenti con le associazioni di categoria


Il Comune di Volterra ha deciso di farsi promotore di una politica di turismo inclusivo, per evitare atteggiamenti discriminatori dovuti all'orientamento o all'identità sessuale, all'appartenenza etnica, religiosa, al paese di provenienza, alla condizione sociale, alla disabilità. Questa iniziativaha l'obiettivo di sviluppare una tipologia di turismo accessibile e accogliente ,richiamando anche la campagna di Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana.
"Abbiamo deciso di promuovere questa iniziativa-afferma Viola Luti, assessora al Turismo del Comune di Volterra - perché riteniamo che il turismo debba essere inclusivo e debba prevedere l'accoglienza e la fornitura di servizi adeguati a tutte le persone che possano essere oggetto di discriminazione. In molte realtà, infatti, sono frequenti episodi discriminatori nei confronti di disabili e minoranze etniche e atteggiamenti omotransfobici verso le persone LGBTQIA+. In questo percorso - continua Luti - abbiamo coinvolto tutte leassociazioni di categoria della città per diffondere, divulgare e promuovere in modo congiunto i principi del turismo inclusivo. Questo avverrà attraverso la sottoscrizione di una lettera di intenti che elencherà i principi del turismo inclusivo rapportati alla nostra realtà territoriale. È, infatti, necessario che, in ambito turistico, il settore pubblico e gli operatori privati condividano gli stessi obiettivi e finalità. Questo progetto - conclude Luti -si colloca a pieno titolo nella storia della nostra città che è caratterizzata da apertura e accoglienza nei confronti di tutte e tutti".
Questa iniziativa si ispira ai principi e valori espressi dalla risoluzione dell'Assemblea Generale dell'ONU del 21 dicembre2001 dal titolo "Codice Mondiale di Etica del Turismo" e dal "Libro Bianco sul Turismo per tutti in Italia" elaborato nel 2013 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che considera gli obiettivi del turismo inclusivo come obiettivi di qualità, verso cui gli operatori devono puntare; inoltre, il tema l'inclusione rientra tra i 17 obiettivi dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile adottata nel 2015 dall'Assemblea delle Nazioni Unite.