Mercuzio non vuole morire - Diventa Testimonial della tua città !

 

 
 

TUTTA LA CITTA' IN PIAZZA PROMUOVE SE STESSA

PERCHE' MERCUZIO NON VUOLE MORIRE

 

Un grande set fotografico invaderà le piazze per la creazione di un'immagine nella quale tutti saranno protagonisti!

 

Il progetto "Mercuzio non vuole morire", ideato da Armando Punzo e organizzato dall'Associazione Carte Blanche, si espande sempre di più a macchia d'olio, trovando il consenso trasversale e la collaborazione partecipata di artisti, teatri, associazioni, rioni e contrade storiche, commercianti, gruppi, scuole di ogni ordine e grado, singoli cittadini, bambini, giovani, adulti e anziani.

 

Il progetto è fortemente condiviso e partecipato dalle Amministrazioni Comunali che, in un momento di generalizzate difficoltà economiche, lanciano attraverso questo evento un chiaro messaggio: sostenere un'attività culturale significa credere nel valore fondante che la cultura, nel suo significato antropologicamente più variegato, rappresenta per un popolo; significa voler trasmettere di generazione in generazione un bagaglio di conoscenze ritenute fondamentali per muoversi verso nuovi traguardi e quindi voler guardare al futuro.

 

MERCUZIO NON VUOLE MORIRE porterà alla creazione di un grande evento previsto per la fine di luglio per il Festival VolterraTeatro e che vuole trasformare i comuni di Volterra, Pomarance, Castelnuovo V.C e Montecatini V.C. in un unico grande, immaginario, onirico spettacolo en plein air, in cui i protagonisti di una rivisitazione speciale del dramma shakespeariano "Romeo e Giulietta", saranno i cittadini stessi e anche il pubblico, il quale potrà essere coinvolto in alcune azioni teatrali di massa.

Luoghi storici, case, musei, terrazze, chiostri, teatri, stradine e piazze saranno la naturale, realistica e suggestiva scenografia di questo spettacolo di massa, unico nel suo genere, tanto che anche il Consorzio Turistico Volterra Valdicecina Valdera si sta attivando in tutte le direzioni per promuoverlo come evento del territorio per l'estate 2012.

Un percorso lungo, intenso e pieno di stimoli creativi che sarà anche l'oggetto della sceneggiatura di un film, a cui stanno già lavorando autori ed esperti del settore.

 

Per promuovere il progetto si è pensato di allestire nella piazza principale di ogni comune un grande set fotografico per la realizzazione di una storica foto di gruppo alla quale parteciperanno tutti, ma proprio tutti, i Mercuzi che hanno aderito al progetto, ognuno protagonista in prima linea dell'immagine che lo rappresenta e testimonial in prima persona del messaggio che porta il suo operato e accanto ad essi anche tutti i singoli cittadini che vorranno partecipare.

I protagonisti dello spettacolo, i cittadini, gli "spett-attori" Mercuzi, scendono in piazza per mandare un messaggio forte e determinato: QUI DA NOI MERCUZIO NON VUOLE MORIRE VI ASPETTIAMO NUMEROSI PER PARTECIPARE DA "SPETT-ATTORI" AL NOSTRO EVENTO!

Un primo grande raduno dei Mercuzi in ciascun comune del Festival, quindi, per la creazione della foto da lanciare sulla stampa come immagine rappresentativa del progetto.

La realizzazione della foto di massa, che sarà effettuata da un team di professionisti, sarà seguita anche da stampa locale e nazionale e da vari gruppi attivi nella diffusione in tempo reale sul web, e altri social network come Twitter e Facebook.

Gli appuntamenti per il SET FOTOGRAFICO fissati per ora sono i seguenti:

Pomarance - 4 maggio ore 16, Piazza De Larderel

Volterra - 5 maggio ore 11, Piazza dei Priori

Gli appuntamenti a Castelnuovo V.C. e Montecatini V.C. saranno fissati a breve.

In caso di maltempo la variazione di data sarà comunicata attraverso i mezzi stampa.

MERCUZIO LANCIA IN QUEST'OCCASIONE ANCHE UN CONCORSO DI IDEE CREATIVE :

"RACCONTA IL TUO MERCUZIO"

Si invitano fotografi e videomaker professionisti o anche solo amatori, artisti visivi, scrittori, poeti e semplici cittadini a essere presenti per documentare e raccontare con foto, video, immagini, disegni, racconti, versi e quant'altro quest'evento.

Per la partecipazione a RACCONTA IL TUO MERCUZIO si richiede soltanto la registrazione presso Carte Blanche (tel. 0588.80392 o mail info@volterrateatro.it) mettendo ben in evidenza i propri dati personali con recapito telefonico, mail e tipologia di documentazione (foto, video etc) e indicando la volontà a mettere a disposizione i materiali prodotti per i futuri sviluppi del progetto che prevedono anche una grande mostra, un film e pubblicazioni varie.

Per informazioni:

Associazione Carte Blanche - tel.0588.80392 - mail info@volterrateatro.it

Consorzio Turistico Volterra Valdicecina Valdera - tel. 0588.87257 - mail info@volterratur.it.

MERCUZIO NON VUOLE MORIRE è un progetto non solo di spettacolo, ma anche di messa in rete di idee, progetti, forze attive, culture eterogenee operanti sul territorio. Come un filo rosso che collega contesti, eventi, iniziative, rassegne, laboratori, attraversa e rinsalda idee e prospettive. Auspica l'innovazione forte della tradizione e la tradizione che guarda al progresso. Pervade luoghi, musei, strade, palazzi, teatri, incontra persone, racconta fiabe , vola leggero come la Regina Mab, ma guarda la realtà delle cose. Principalmente mette insieme e fortifica i sogni, dà voce e fa emergere il valore e la poesia dei singoli individui. Grida l'arte. A volte la sussurra ai bambini.

 

"Mercuzio non vuole morire" si sviluppa per tappe nei luoghi abitati da Mercuzi che combattono e resistono per i loro sogni.

Numerose sono state le tappe preliminari nell'anno di preparazione e numerose sono le tappe, i contesti e le realtà che attraverserà prossimamente incontrando e collaborando con altri Mercuzi:

Tra questi il Festival delle Resistenze In-attuali (Pomarance e Larderello 29, 30 /6 - 1/7), la rassegna "Dei Teatri, della Memoria" al Museo per la Memoria di Ustica (Bologna - 4/7), VolterraTeatro (Volterra, Pomarance, Castelnuovo V.C. e Montecatini V.C. (25, 26, 27, 28, 29/7), Festival "Di umanità, si tratta" (Gubbio - data da definire), Palio delle Contrade (Pomarance - 9/9), Napoli Teatro Festival (Napoli - 30/9 - 1/10).

 
 

NOTE SUL PROGETTO

Il gruppo teatrale di ricerca Carte Blanche, ha dato vita ad una rete che rappresenta già di per sé un valore notevole, ha elaborato un'idea progettuale che darà forma ad un grandissimo evento di teatro di massa, unico nel suo genere, in cui si vogliono coinvolgere migliaia di persone e che si svolgerà non solo a Volterra ma anche a Pomarance, dove sono già stati attivati numerosi incontri e percorsi creativi, e in altri comuni della Val di Cecina nei quali si comincerà a lavorare nei prossimi giorni.

 

Il progetto parte da una riscrittura di "Romeo e Giulietta", vissuta però dalla parte di Mercuzio, il poeta, l'artista, l'attore, che nel famoso dramma shakespeariano viene subito sacrificato, e muore in un duello con Tebaldo, poco dopo l'inizio della commedia.

La sua morte dà l'avvio alla tragedia, tutti i giovani soccombono, schiacciati dalle lotte tra Montecchi e Capuleti, fino ad arrivare alla morte dei due protagonisti; soltanto i vecchi potenti sopravvivono.

Una metafora forte, che sta a significare che con la morte della cultura muoiono la speranza e le possibilità di un futuro migliore per tutti. L'idea di partenza di questo lavoro è che invece Mercuzio non vuole morire, rifiuta di adempiere al suo destino.

Se lui non muore allora non moriranno neppure Romeo e Giulietta e la realtà avrà una diversa possibilità di esistere.

 

Mercuzio è colui che porta la leggerezza. E' amico di Mab, regina delle Fate e generatrice di sogni. Rappresenta tutto quanto in questo mondo, oggi, sembra, erroneamente, essere inutile: l'arte, la cultura, la bellezza.

 

Da qui è nata l'idea che Mercuzio ha bisogno di essere sostenuto in questo tentativo di costruire un altro mondo possibile e migliore, perché da solo non ha nessuna possibilità di vivere.

Perciò quest'anno cercherà intorno a sé i suoi sostenitori per una chiamata alle armi, anzi alle "arti", da cui nessuno è escluso!

Un progetto unico nel suo genere che vuole diventare simbolo di rinascita, di riscatto e di speranza per tutto il territorio.

Emblematica, a questo riguardo, una frase di Armando Punzo, per il quale "guardare il mondo con un altro sguardo, attraverso la poesia e attraverso l'arte, è l'unico modo con il quale si può attraversare la vita ponendosi come permanente traguardo la sua trasformazione positiva: è solo attraverso la poesia che si può riuscire a rendere bellissime, cose che possono essere in apparenza terribili". Questo messaggio, pieno di sano ottimismo, vuole essere il viatico per tutti coloro che sono invitati a ritrovarsi per vivere quest'importante esperienza, teatrale ma anche umana.


Mercuzio non vuole morire - Diventa Testimonial della tua città !
Mercuzio non vuole morire - Diventa Testimonial della tua città !