Torna al menu principale di Volterra On Line


A
auto, percorso carrozzabile

B
mountain bike, percorso ciclabile


T
trekking, percorso pedonale

TRA VILLE, PIEVI E FATTORIE: CARATTERI DELL'ALTA VAL D'ERA (A, B, T)
Volterra - Roncolla - M.Voltraio - Pignano - Sensano - Ulignano - Volterra
Tempo occorrente: mezza giornata (A,B) / una giornata (T)


Clicca qui per ingrandire la carta (81kb)

Superato il borgo medievale di Roncolla si devia a sn per la SS.439 fino al bivio a dx per la Villa Palagione che si raggiunge in breve tempo. Si lascia l'auto e inoltrandosi per il sentiero sulla sn si pu˛ raggiungere rapidamente, passando dinanzi ai resti della Pieve di S.Giovanni (sec.X) la cima del Monte Voltraio, caratteristico rilievo sabbioso detto anche Poggio alla Rocca, sede giÓ prima del X sec. di un importante castello (rocca di Monte Voltraio) poi divenuto comune rustico. Ai piedi del rilievo Ŕ da segnalare il bella costruzione medievale del Casale Rocca, oggi abbandonata. Proseguendo ancora, oltrepassata la piccola Chiesa di S.Lorenzo (sec. XII-XIII) si giunge a Pignano, antico castello rurale (sec.X), poi villa e quindi fattoria dei marchesi Incontri di Volterra, sede della Pieve di S.Bartolomeo (sec.XIII) edificato su un affioramento di travertino (localmente detto "tufo") utilizzato ampiamente nell'artigianato etrusco volterrano (urnette cinerarie) e nall'architettura di etÓ romana romana del capoluogo (nei dintorni sono ancora osservabili le cave). Giunti sulla strada provinciale del Cornocchio si piega a sn e in localitÓ "La Madonnina" si imbocca la sterrata a sn che conduce in breve a Sensano, borgo giÓ esistente nel sec.XII, poi rimaneggiato a castello intorno alla Pieve dei SS.Ippolito e Cassiano (annessa nel XIV sec. a quella di Ponsano). Scendendo ancora si raggiungono le ville di Ulignano (fatta costruire dall'ammiraglio Iacopo Inghirami nel sec.XVII) e di Scopicci (sec.XVIII) da cui si risale a Volterra.

Clicca qui per ingrandire la carta (91Kb)
ingrandimento
carta (81kb)