1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

La visita è stata l'occasione per consegnare i soldi raccolti durante della cena in Piazza dei Priori

«Le immagini non possono dare idea del disastro che si vede coi propri occhi». Così il sindaco di Volterra Marco Buselli commentando la visita ad Amatrice dello scorso sabato insieme ad una delegazione formata dal Priore delle Contrade Fabrizio Fabbri, e Claudia Bolognesi in rappresentanza del Consorzio Turistico Volterra Valdicecina e dell'Associazione VolterrADuemila6.
«Ho visto anche tanta voglia di rinascere - aggiunge il primo cittadino - . E' gente forte, che ce la farà, ma che ha bisogno del supporto di tutti. La nostra comunità si è stretta attorno a loro, ed il gesto più bello è stato, come al solito, quello dei bambini». La visita è stata l'occasione per consegnare i soldi raccolti in occasione della cena in Piazza dei Priori e tramite conto corrente. Circa undicimila euro, che si vanno a sommare ai 2.300 già raccolti per Amatrice da Saline di Volterra e al regalo da parte dei bambini della 2° B, in particolare, Aurora, Swami, Matilde, Giulia e Mirko.
«Tutta la nostra comunità è rimasta profondamente colpita dai tragici eventi che hanno messo in ginocchio il Centro Italia nei mesi scorsi - spiega Bolognesi - . Alla cena del 20 settembre hanno partecipato più di 800 persone e ci siamo dovuti fermare solo perché non avevamo più tavoli e sedie, altrimenti il numero sarebbe stato anche più alto. E' stato un momento importante per Volterra; con tanti volontari che hanno dato una mano e soprattutto con tantissima gente che ha partecipato con slancio. La nostra città si è unita tutta in questo gesto di solidarietà come in grande abbraccio. Ci auguriamo che i soldi raccolti siano un supporto al lavoro di ripristino e recupero e possano essere di aiuto a velocizzare un ritorno alla normalità di tutti i giorni. Il sindaco Sergio Pirozzi ci ha raccontato quanto sia difficile, soprattutto dopo la seconda scossa, mantenere la calma nella sua comunità. La strada che aspetta quella popolazione è lunga e impegnativa e, per questo motivo, la solidarietà che è stata sicuramente importante fino a questo momento, lo sarà ancora di più da ora in poi. Siamo certi che la forza che li ha contraddistinti fino ad ora non verrà meno».
Nei prossimi mesi sarà effettuata la consegna a un'altra comunità del Centro Italia colpita dal terremoto del 10% degli incassi della seconda domenica della Festa Medievale Volterra AD 1398 e dei parcheggi.