1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

L'assessore al turismo Baruffa: «Questo sarebbe un importante passo per mettere a regime alcuni attrattori importanti e un territorio unico nel suo genere»

«Sarebbe importante che i Comuni della Val di Cecina fossero tutti Osservatori turistici di destinazione (OTD) così da fare un protocollo tra i nostri Comuni ed arrivare a costituire il primo nucleo di territorio intercomunale in Toscana». A dirlo è il sindaco del Comune di Volterra Marco Buselli che invita «le amministrazioni di Pomarance, Montecatini e Castelnuovo Val di Cecina a fare il passo che noi abbiamo fatto ad inizio anno».
Il ruolo dell'OTD è quello di fare l'autovalutazione della destinazione, monitorare nel tempo gli impatti turistici sul territorio e individuare le azioni necessarie ad aumentare la competitività e sostenibilità turistica di Volterra con particolare attenzione alle 10 tematiche di riferimento della metodologia della Rete europea NecsTour. «Nella società moderna i cambiamenti e la capacità di adattarsi devono essere fulminei - aggiunge l'assessore al turismo Gianni Baruffa - Nel turismo in questo ultimo periodo sta davvero cambiando tutto il sistema. È importante che la politica dia risposte certe e veloci, da qui parte il mio invito ai territori limitrofi a diventare OTD. Questo permette di avere strategie e visione del turismo con dati certi e soprattutto con la collaborazione degli stakeholder. Volterra e la Val di Cecina potrebbero essere un esempio da seguire e elaborare politiche di area per quanto riguarda il turismo. Ovviamente ogni comune può anche avere altri enti locali come riferimenti sul turismo, noi stiamo dialogando da un po' sia con la Val d'Elsa sia con la Val di Cornia e la costa fino a Piombino. Questo sarebbe un importante passo per mettere a regime alcuni attrattori importanti e un territorio unico nel suo genere. Sono sicuro - conclude Baruffa - che i miei colleghi sapranno sfruttare un'occasione così importante per il bene del nostro territorio».

fonte: Ufficio Stampa