1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

L'assessore al turismo Baruffa: «La nascita di questo Osservatorio è stata accolta da tutti come una soluzione importante e indispensabile per il presente e il futuro del turismo di Volterra»

La città di Volterra diventa Osservatorio Turistico di Destinazione. La nuova realtà si è costituita nella giornata di martedì con l'obiettivo essere uno strumento al servizio della "governance" della destinazione. «Un traguardo e risultato importante per Volterra - spiega l'assessore al turismo Gianni Baruffa -, che conferma l'impegno e le linee strategiche dell'amministrazione sul turismo e sull'accoglienza. Questo lavoro sarà seguito dal Centro Studi Turistici di Firenze, e con il Comitato d'indirizzo lavoreremo alle strategie per programmare a lungo termine e monitorare i flussi. La nascita di questo Osservatorio è stata accolta da tutti come una soluzione importante e indispensabile per il presente e il futuro del turismo di Volterra, la città aveva bisogno di un salto in avanti e questo è lo strumento giusto. Voglio ringraziare Alessandro Tortelli, direttore scientifico del CST e il suo staff per la disponibilità e professionalità messa in campo».
Il ruolo dell'OTD è quello di fare l'autovalutazione della destinazione, monitorare nel tempo gli impatti turistici sul territorio e individuare le azioni necessarie ad aumentare la competitività e sostenibilità turistica di Volterra con particolare attenzione alle 10 tematiche di riferimento della metodologia della Rete europea NecsTour.  La strategia di sviluppo turistico dovrà necessariamente essere elaborata sulla base delle analisi e delle linee guida definite dall'OTD, tramite un continuo confronto con il Comitato di Indirizzo ed il Comitato Tecnico.  Del Comitato di indirizzo fanno parte Confesercenti, Confcommercio, Coldiretti, Consorzio Turistico, ProVolterra, Comitato delle Contrade.

fonte: Uffcio Stampa