1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

L'assessore Moschi: «Ho invitato ufficialmente lo staff di The Town of Light al Volterra Mistery & Fantasy - Comics and Games di maggio ricevendo una risposta positiva, nella speranza di mostrare un vero prodotto made in Italy al grande pubblico e del quale possiamo andare fieri»

«La presentazione di "The Town of Light", avvenutaieri è un'opportunità per la città di Volterra. Siamo grati allo staff che loha realizzato, dimostrando che anche in questo campo l'Italia e la Toscana sonoall'avanguardia». A sottolinearlo Paolo Moschi, assessore alle opere pubblichecommentando l'uscita dell'ultimo videogioco tutto italiano ambientato nelmanicomio di Volterra.
«Il videogioco ambientato nel manicomio di Volterra -aggiunge Moschi - può rappresentare oltre ad un riconoscimento, forse anche unpiccolo "risarcimento", per la nostra storia recente, che spesso èstata raccontata in maniera approssimativa. Delresto, sfruttando un'ambientazione molto suggestiva dell'area di Poggioalle Croci, si creano delle emozioni virtuali decisamente intense, adatte a ungioco tematico, ma anche didattiche per un qualcosa che è parte della nostrastoria, seppur interpretato in un genere moderno. Ho invitato ufficialmente lo staff di The Town of Lightal Volterra Mistery & Fantasy - Comics and Games di maggio - concludeMoschi - ricevendo una risposta positiva nella speranza di mostrare un veroprodotto made in Italy al grande pubblico e del quale possiamo andare fieri».

fonte: Ufficio Stampa