1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Mense, Trasporti e Benefici Scolastici

Refezione scolastica

Il servizio, disciplinato dal Titolo II del regolamento concernente gli interventi per il DIRITTO ALLO STUDIO (approvato con delibera di C.C. n 45 del 27.06.2002), è rivolto ai frequentanti l'Asilo Nido, le scuole materne, le scuole elementari e medie dell'obbligo relativamente ai giorni in cui si effettuano i prolungamenti pomeridiani.

Il servizio è gestito mediante affidamento a Ditte specializzate che provvedono alla preparazione dei pasti nelle cucine scolastiche di S. Lino - Volterra e di Saline di Volterra; l'edificio scolastico di Villamagna, sede di una scuola materna e di una scuola elementare, è dotato di un terminale complesso che consente la cottura in loco della pasta.

Modalità di accesso al servizio:
- i genitori dei bambini frequentanti l'Asilo Nido e le Scuole materne non devono presentare domanda e il servizio è assicurato per l'intera frequenza;

- i genitori degli alunni delle scuole elementari e medie obbligo devono presentare domanda all'Ufficio Istruzione del Comune.

Costi
E' prevista una quota di compartecipazione, calcolate in base all'I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) per ogni pasto consumato la cui entità viene stabilita annualmente dalla Giunta Comunale con l'atto che approva le tariffe per i servizi comunali.
Per l'individuazione del proprio I.S.E.E. gli utenti possono avvalersi della prestazione gratuita dei C.A.F.F. (Centri di Assistenza Fiscale) presenti sul territorio.

 

Trasporto scolastico

Il servizio, disciplinato dal Titolo I del regolamento concernente gli interventi per il DIRITTO ALLO STUDIO (approvato con delibera di C.C. n 45 del 27.06.2002), si effettua in orario antimeridiano e pomeridiano sulla base dell'orario scolastico ed è rivolto:

  • agli alunni frequentanti le scuole materne e dell'obbligo; 
  • agli alunni residenti e/o domiciliati nel Comune di Volterra che frequentano le scuole nel territorio comunale, anche se private, purché autorizzate e che non abbiano finalità di lucro; 
  • agli alunni non residenti che frequentano le scuole di Volterra previo accordo con il Comune di residenza;
  • agli alunni iscritti a scuole aventi le caratteristiche di cui ai precedenti commi ubicate fuori dei confini del territorio comunale, previo accordo tra le Amministrazioni interessate, al fine di assicurare la funzionalità e l'economicità del servizio, in relazione alle scuole soppresse o particolari localizzazioni d'insediamenti abitativi, che rendano più economico il trasporto alle suddette scuole; 
  • agli alunni portatori di handicap frequentanti le scuole materne, dell'obbligo e superiori, garantito con mezzi idonei allo scopo.
 

Modalità di accesso al servizio: deve essere presentata domanda su appositi moduli distribuiti dall'ufficio comunale competente entro i termini da questo stabiliti, che rimane valida per tutta la durata del ciclo di scuola frequentato, salvo disdetta da parte dei genitori da inoltrare per scritto all'Ufficio comunale competente.
 
Costi
E' prevista una quota di compartecipazione mensile (per complessive 9 mensilità) che viene determinata annualmente.
 
Modalità di erogazione del servizio
Il servizio può essere assicurato in parte con mezzi e personale comunale e in parte con affidamento ad autotrasportatori privati.
Alle famiglie degli alunni che si avvalgono dei servizi di linea è riconosciuto un rimborso della spesa sostenuta al netto della quota di compartecipazione.

 

Benefici Scolastici

Il servizio, disciplinato da apposito regolamento concernente gli interventi per il DIRITTO ALLO STUDIO (approvato con delibera di C.C. n 45 del 27.06.2002), ha lo scopo di rendere effettivo il diritto allo studio per tutti gli studenti, attraverso le seguenti forme:


  • Fornitura gratuita per i libri di testo per le scuole elementari, scuole medie inferiori e scuola superiore dell'obbligo;
  • Borse di studio per scuole medie inferiori e scuola superiore dell'obbligo;
  • per le scuole medie superiori interventi previsti nel Piano Regionale di Indirizzo nel rispetto delle disposizioni attuative dell'Amministrazione Provinciale.