1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Titolo I - Capo I - Elementi Costitutivi

ART.1 - TERRITORIO

  1. Il Comune di Volterra č comune montano e fa parte della Comunitā Montana dell'Alta Val di Cecina.
  2. Il territorio del Comune sul quale č insediata la Comunitā di Volterra ha una estensione di Kmq.252,85 e comprende le frazioni di Saline, Villamagna, Mazzolla, Montemiccioli e gli agglomerati di Pignano, Prato d'Era, San Cipriano, Sensano, Ulignano, Ponsano, Vicarello, Roncolla, Il Cipresso e Montebradoni. Il territorio comunale confina con i Comuni di Colle Val d'Elsa, Casole d'Elsa, Pomarance, Montecatini Val di Cecina, Lajatico, Peccioli, Montaione, Gambassi Terme, San Gimignano.
  3. La Cittā di Volterra ha come stemma l'arme adottata nell'anno 1278 quale segno di pacificazione tra le parti Guelfa e Ghibellina, in cui č rappresentata da un grifone rosso e da una biscia verde, afferrati insieme, in campo bianco.
  4. Il Comune č rappresentato dal Gonfalone recante lo stemma della Cittā. L'uso e la riproduzione dello stemma del Comune, per fini non istituzionali, č autorizzato dal Sindaco.
  5. La Cittā di Volterra annovera quali tradizioni la lavorazione artigianale e artistica dell'alabastro, unitamente all'attivitā estrattiva del salgemma, che per la loro storia e valenza economica e sociale sono assunte a simbolo della operositā della propria comunitā.
  6. La sede del Comune č nel Palazzo dei Priori.
 

ART.2 - STEMMA DELLA CITTÀ, GONFALONE E TRADIZIONI, SEDE

  1. La Cittā di Volterra ha come stemma l'arme adottata nell'anno 1278 quale segno di pacificazione tra le parti Guelfa e Ghibellina, in cui č rappresentata da un grifone rosso e da una biscia verde, afferrati insieme, in campo bianco.
  2. Il Comune č rappresentato dal Gonfalone recante lo stemma della Cittā. L'uso e la riproduzione dello stemma del Comune, per fini non istituzionali, č autorizzato dal Sindaco.
  3. La Cittā di Volterra annovera quali tradizioni la lavorazione artigianale e artistica dell'alabastro, unitamente all'attivitā estrattiva del salgemma, che per la loro storia e valenza economica e sociale sono assunte a simbolo della operositā della propria comunitā.
  4. La sede del Comune č nel Palazzo dei Priori.